Storia

Con il benestare del Professor Giuseppe Zannini, Presidente Onorario della Società Italiana di Chirurgia e massima figura della Scuola chirurgica napoletana, su proposta di due suoi giovani allievi, Marco De Fazio e Ludovico Docimo (chirurghi generali), e di Roy de Vita (chirurgo plastico), l’11 febbraio 1987 è stata costituita, con sede legale in Napoli, la Società Polispecialistica Italiana dei Giovani Chirurghi (S.P.I.G.C.), caratterizzata dal marchio dei due leoni rampanti reggenti lo scudo rotondo riportante la sigla della società.

 

La Società è nata con l’intento di riunire i chirurghi italiani, sia generali che delle diverse branche specialistiche, con meno di 40 anni di età. Proprio negli anni principali della formazione specialistica dei giovani chirurghi, quelli della specializzazione, dei dottorati e dei primi incarichi nelle Università, nei Policlinici, e nelle Cliniche private e convenzionate, l’esperienza dei soci della S.P.IG.C. permette di portare avanti ricerche scientifiche, relazioni e discussioni congressuali, giornate monotematiche e Corsi di Formazione teorico-pratici, a livello nazionale e regionale.

La S.P.I.G.C. rappresenta da quasi vent’anni una “palestra” per i giovani chirurghi, in cui i soci si incrociano con i loro Maestri, con la loro esperienza e la loro saggezza, e costituisce un palcoscenico da cui affacciarsi e proporsi in prima linea nell’ambito del panorama scientifico nazionale.

 

La Società è composta da un Consiglio Direttivo (Presidente in carica, Presidente eletto, Past President, Vice-Presidente, Segretario Generale, Tesoriere, Consiglieri, Probiviri, Revisori dei Conti), da un Comitato Polispecialistico, composto da diverse macroaree tematiche in cui si suddividono circa quaranta membri nominati dal CD selezionati nell’ambito delle più rappresentative specialità chirurgiche, e da circa 1000 soci ordinari.

Oltre al Congresso Nazionale annuale la Società organizza, attraverso i suoi soci, giornate monotematiche regionali e corsi di formazione teorico-pratici di chirurgia e polispecialistica, e promuove indagini conoscitive e studi multicentrici nazionali.

 

La S.P.I.G.C. annovera patrocini con tutte le principali Società Scientifiche Italiane in ambito chirurgico, e partecipa attivamente ai più importanti congressi chirurgici Nazionali ed Europei; la Società vanta inoltre numerosi contatti con Paesi Esteri, per permettere soprattutto ai più giovani la possibilità di scambi culturali formativi. Un particolare interesse è inoltre dedicato ai rapporti tra Medicina Legale e Chirurgia.

 

Nella storia della Società risaltano alcune tappe salienti: nel 1996, per impulso di un affiatato gruppo di giovani chirurghi che avevano varcato la soglia dei 40 anni, si è costituito il Club dei Due Leoni (Gruppo Polispecialistico Italiano di Chirurgia) che si affianca alle attività della S.P.I.G.C. e si propone di svolgere attività scientifiche e di promozione nella didattica e formazione dei giovani chirurghi italiani.

Nel 2002, per volontà della famiglia del Prof. Francesco Crucitti e con l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, è stato istituito il Premio alla memoria del Prof. Francesco Crucitti, assegnata annualmente ad un giovane chirurgo italiano, distintosi per impegno nella promozione della Società e nella professione chirurgica.

Nel 2007 a Napoli, durante il Congresso S.P.I.G.C. condotto da U.A. Bassi, è stata fondata la European Society of Young Surgeons, nata dall’esigenza di trovare una forza d’unione tra i giovani chirurghi d’Europa.

Nel 2009 è stato istituito, infine, con il benestare della famiglia Zannini a dieci anni dalla sua scomparsa, il Premio “Giuseppe Zannini”, che rappresenta un riconoscimento alla carriera ad un chirurgo senior, precedentemente socio della S.P.I.G.C. Il premio viene assegnato annualmente ad un chirurgo over 40, già socio S.P.I.G.C., distintosi a livello Nazionale ed Internazionale nell’ambito chirurgico per le sue qualità umane e professionali.

 

Dall’anno della sua fondazione, la Società ha organizzato annualmente il proprio Congresso Nazionale; in diversi anni gli Atti del Congresso sono stati editi su riviste recensite e con Impact Factor (Gastroenterology International, Journal of Surgical Oncology, Hepato-Gastroenterology, Tumori, European Surgical Research).

Di seguito vengono riportati i Congressi Nazionali organizzati fino ad oggi:

Capri (’88), Santa Margherita Ligure (’89), Bari (’90), Perugia (’91), Ischia (’92), Gargnano sul Garda (’93), Taormina (’95), Rimini (’96), Capri (’97), Rozzano (’98), San Felice Circeo (’99), Madonna di Campiglio (’00), Lacco Ameno Ischia (’01), Vibo Valentia (’02), Milano (‘03), Siena (‘04), Roma (‘05), Bologna (’06), Napoli (’07), Perugia (’08), Roma (’09), Forlì (‘10), Napoli (’11), Roma (’12), Bari (‘13), Roma (‘14), Brescia (’15), Roma (’16), Varese (17′).

 

Dal 1987 ad oggi si sono succeduti numerosi Presidenti e Segretari Generali, che vengono qui di seguito annoverati:

Presidenti: Marco De Fazio (Na), Marco Filauro (Ge), Ludovico Docimo (Na), Alessandro Baisi (Mi), Antonio Ambrosi (Ba), Mauro Gargiulo (Bo), Giampiero Campanelli (Mi), Antonio Crucitti (Rm), Marco Vitellaro (Mi), Giovanni Docimo (Na), Fausto Catena (Bo), Uberto Andrea Bassi (Na), Niccolò Daddi (Pg), Domenico Parmeggiani (Na), Davide Cavaliere (FC), Emanuele Cigna (Rm), Davide Pertile (GE).

Segretari Generali: Roy de Vita (Rm), Bruno Amato (Na), Giuseppe Galloro (Na), Antonello Trecca (Rm), Luca Bottero (Mi), Carlo Talarico (VV), Filippo Calzolari (Pg), Gabriele Galatà (Rm), Giuseppe Cavallaro (Rm), Pasquina Tomaiuolo (Rm).