Statuto

Articolo 1 – Denominazione e scopo sociale
La Società Polispecialistica Italiana dei Giovani Chirurghi S.P.I.G.C., caratterizzata dal logo dei due leoni rampanti che sorreggono il medaglione centrale, è una società scientifica apolitica, senza scopo di lucro, che persegue finalità di interesse generale e di utilità sociale nel settore dell’istruzione e della formazione di specializzandi e giovani specialisti nelle diverse branche chirurgiche e affini. A tal fine interviene stimolando e organizzando l’attività didattica, formativa, scientifica e di ricerca, sia in ambito nazionale che internazionale. L’Associazione può svolgere le sue attività in collaborazione con qualsiasi altra Istituzione pubblica o privata, nell’ambito degli scopi statutari, oppure associarsi con le altre Istituzioni.

 

Articolo 2 – Sede sociale
La Società, costituita l’11-2-1987, ha sede legale in Napoli.

 

Articolo 3 – Soci
La Società è composta dalle seguenti categorie di Soci:

Soci Fondatori: coloro i quali hanno sottoscritto la fondazione della Società.

Soci Ordinari: medici e odontoiatri italiani, abilitati all’esercizio della professione medica che, all’atto dell’ iscrizione:

– non abbiano compiuto il 40° anno di età;
– non ricoprano alcuna carica primariale nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale;
– svolgano la propria attività in una specialità chirurgica o affine riconosciuta dallo Statuto.

Soci Corrispondenti: chirurghi stranieri che presentano gli stessi requisiti dei Soci Ordinari e che collaborano all’attività scientifica, didattica e di ricerca della Società.

Soci Sostenitori: personalità, anche non appartenenti alla professione medica, nonché Istituti, Enti ed Associazioni, nella veste dei loro rappresentanti legali, che intendano favorire lo sviluppo della Società offrendo mezzi e fondi per le sue attività.

Soci Onorari: personalità che, appartenenti o meno alla professione medica, si siano contraddistinte per particolari meriti scientifici o di rilievo sociale. I Soci Onorari vengono nominati dal Consiglio Direttivo; ad essi non è applicato un limite di età, non sono tenuti a versare le quote annuali di iscrizione e/o di partecipazione all’ Associazione; sono tuttavia parificati nei diritti e nei doveri ai Soci ordinari, incluso l’obbligo di rispettare lo Statuto e il Regolamento.

 

I Soci Fondatori, Ordinari e Corrispondenti sono tenuti al pagamento della quota annuale, proposta dal Consiglio Direttivo, nella misura stabilita dall’Assemblea (si rimanda agli artt. del Regolamento per le norme attuative).

Ogni anno il Consiglio Direttivo può deliberare la nomina di un Socio Onorario Italiano e di un Socio Onorario  straniero.

 

Articolo 4 – Organi Sociali
Organi della Società sono: l’Assemblea, il Consiglio Direttivo, il Comitato Polispecialistico, il Comitato Scientifico, il Collegio dei Probiviri e il Collegio dei Revisori dei Conti.

 

Articolo 5 – Assemblea dei Soci
L’Assemblea dei Soci è costituita dai Soci Fondatori, dai Soci Ordinari, dai Soci Corrispondenti, dai Soci Sostenitori e dai Soci Onorari.

L’Assemblea:

  1. elegge il Presidente, i Consiglieri del Consiglio Direttivo, il Segretario Generale, il Tesoriere, i Probiviri e i Revisori dei conti;
  2. approva il bilancio consuntivo e quello preventivo;
  3. ratifica l’importo della quota associativa annuale;
  4. delibera sullo scioglimento della Società;
  5. delibera sulle modifiche dello statuto e su ogni altro argomento proposto dal Consiglio Direttivo, in osservanza delle disposizioni di legge.

 

L’Assemblea ordinaria dei soci viene convocata dal Presidente almeno una volta l’anno, generalmente durante il Congresso Nazionale. All’Assemblea possono partecipare tutti i Soci in regola con il pagamento delle quote annuali. Il Socio può farsi rappresentare in Assemblea da un altro socio mediante delega. Ciascun Socio non può rappresentare più di 3 soci. La Presidenza dell’Assemblea è assunta dal Presidente in carica o, in caso di sua assenza ovvero impedimento, dal Vice-Presidente. Segretario dell’Assemblea è il Segretario della Società.
Le riunioni dell’Assemblea, in prima convocazione, sono valide con la partecipazione della metà più uno dei componenti e in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti. Le relative deliberazioni sono sempre adottate a maggioranza dei voti. Su proposta del Consiglio Direttivo, l’Assemblea può revocare la nomina di un Socio che si renda incompatibile con gli interessi del sodalizio, previa eventuale giustificazione dello stesso davanti all’Assemblea. Le deliberazioni concernenti l’elezione delle cariche sociali e la revoca di nomina di un Socio, sono adottate a scrutinio segreto. In tal caso scrutatori sono tre soci.

 

Articolo 6 – Consiglio Direttivo
II Consiglio Direttivo è composto dal Presidente in carica, dal Segretario Generale, dal Presidente Eletto, dal Tesoriere, da otto Consiglieri e dal Presidente uscente o Past- President.
I Consiglieri e il Segretario Generale sono eletti dall’Assemblea ogni due anni ed è ammesso un solo rinnovo del mandato.
Tutte le cariche sono elettive, tranne il Past-President che rimane in carica due anni.
E’ stabilito un limite di età per l’elezione dei componenti del Consiglio Direttivo di 38 anni, ad eccezione del Presidente per cui tale limite è di 37 anni. Nella composizione del Consiglio Direttivo dovrà essere garantita un’equa rappresentanza a tutte le branche specialistiche riconosciute dalla Società. Il Consiglio Direttivo deve essere convocato dal Presidente in carica almeno quattro volte l’anno. Le deliberazioni del Consiglio Direttivo sono valide con la presenza di almeno 6 membri.

 

Il Consiglio Direttivo:

  1. garantisce l’osservanza e il perseguimento degli scopi sociali;
  2. assicura lo svolgimento del Congresso Nazionale, nonché di Riunioni, Simposi e altri Convegni, affidandone l’organizzazione a quel Socio o gruppo di Soci che ne siano ritenuti idonei;
  3. cura la pubblicazione degli Atti del Congresso, di manuali e monografie e quant’altro viene edito relativamente alle attività scientifiche e non della Società;
  4. invita i rappresentanti del Comitato Polispecialistico a proporre uno o più temi per il successivo congresso annuale di cui ne designa i Relatori;
  5. presenta all’Assemblea dei Soci la relazione sulla situazione economica della Società;
  6. dà esecuzione alle deliberazioni dell’Assemblea dei Soci;
  7. coadiuva il Presidente nella tutela del prestigio della Società;
  8. si avvale della collaborazione di un Comitato Polispecialistico;
  9. cura i rapporti con la stampa e i mezzi di informazione.

 

Articolo 7 – Comitato Polispecialistico 
II Comitato Polispecialistico è costituito da membri nominati dal Consiglio Direttivo, scelti nell’ambito delle più rappresentative specialità chirurgiche tra i soci ordinari. Ciascun membro ha il compito di promuovere la branca di appartenenza, essendo tutte le branche specialistiche raggruppate, per affinità, in Macroaree. I membri del Comitato Polispecialistico sono coordinati nello svolgimento della propria funzione, dal Responsabile della Macroarea di appartenenza. I rappresentanti designati assumono immediatamente le loro funzioni e durano in carica due anni; il loro mandato è rinnovabile una sola volta. Il Comitato Polispecialistico deve essere nominato dal CD entro due convocazioni dello stesso e comunque, entro e non oltre i 4 mesi dal rinnovo degli organi direttivi. Il Comitato Polispecialistico deve essere convocato dal Presidente almeno due volte l’anno. (Si rimanda agli art. del Regolamento per le norme attuative).

 

Articolo 8 – Comitato Scientifico
Il Comitato Scientifico è composto da membri nominati dal Consiglio Direttivo tra i Soci Sostenitori di età compresa tra i 40 e i 45 anni. Ha compito di monitoraggio della formazione dei giovani chirurghi, attraverso la valutazione delle attività didattico-formative ad essi rivolte in ambiti congressuali e non. Coadiuva il Comitato Polispecialistico e il presidente del Congresso Nazionale nell’ organizzazione scientifica dell’ evento Congressuale annuale.

 

Articolo 9 – Presidente Eletto – Presidente Uscente – Vice-Presidente
II Presidente della Società viene eletto dall’Assemblea ogni due anni.
Non può avere, al momento della sua elezione, più di 37 anni compiuti. II Presidente in carica propone, sentito il Consiglio Direttivo, quale Vice-Presidente uno dei Consiglieri. Il Vice-Presidente coadiuva il Presidente in carica nell’espletamento delle sue mansioni e lo sostituisce in caso di assenza o impedimento. Qualora divenga vacante per qualsiasi motivo la carica del Presidente, il Vice-Presidente assume automaticamente la pienezza dei poteri fino alla scadenza del suo mandato.
Il Presidente dopo aver espletato il suo mandato, assume le funzioni di Presidente Uscente (o Past-President) per due anni e fa parte di diritto del Consiglio Direttivo, coadiuvando il Presidente in carica.

 

 Articolo 10 – Presidente in carica
II Presidente dura in carica due anni e non è immediatamente rieleggibile. Tutela il prestigio della Società, cura e coordina l’attività scientifica e, in particolare, mantiene i rapporti con le Istituzioni e le altre Società Scientifiche. Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione nei confronti dei terzi ed in giudizio. Presiede l’Assemblea, il Consiglio Direttivo, il Comitato Polispecialistico ed il Congresso Annuale e tutte le manifestazioni scientifiche e le occasioni ufficiali durante il biennio del suo mandato. Delega normalmente il Vice-presidente o altri membri del CD a rappresentarlo in caso di impedimento.
Il Presidente in carica convoca il Consiglio Direttivo, il Comitato Polispecialistico e l’Assemblea, curando l’attuazione delle delibere. Può conferire incarichi specifici a singoli Consiglieri e Soci attribuendo loro deleghe per il compimento di singoli atti.
Il Presidente in Carica è di diritto membro del Comitato Scientifico Promotore degli Aggiornamenti Regionali in Chirurgia (A.R.C.) e degli Academy in Chirurgia (si rimanda agli art. del Regolamento per le norme attuative). Ha, insieme con il Segretario e il Tesoriere, potere di firma e di apertura e chiusura di conti correnti. Può ricevere pagamenti, fondi e donazioni destinati alla Società ed emettere mandati di pagamento.

 

Articolo 11 – Segretario Generale
II Segretario Generale, eletto dall’Assemblea dei Soci, dura in carica due anni ed è rieleggibile una sola volta.

 

Il Segretario Generale:

  1. Ha potere di firma e può essere delegato dal Presidente all’apertura e chiusura di conti correnti, alla riscossione dei pagamenti, fondi e donazioni destinati alla Società e all’emissione di mandati di pagamento;
  2. provvede all’amministrazione del patrimonio sociale, e di concerto con il Consiglio Direttivo e il Comitato Polispecialistico, redige il bilancio consuntivo e quello preventivo, richiedendo il parere del Collegio dei Revisori dei Conti e presentandoli all’approvazione dell’Assemblea;
  3. coadiuva il Presidente nell’organizzazione dell’attività della Società;
  4. redige i verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo, del Comitato Polispecialistico e i verbali dell’Assemblea;
  5. mantiene la corrispondenza ordinaria e collabora nella cura dei rapporti con le altre Società, con i soci Fondatori, Corrispondenti, Sostenitori e Onorari;
  6. è il Segretario dell’Assemblea;
  7. è di diritto membro del Comitato Scientifico Promotore degli Aggiornamenti Regionali in Chirurgia (A.R.C.).

 

Articolo 12 – Il Tesoriere
II Tesoriere è eletto dall’Assemblea dei Soci. Coadiuva il Segretario nell’acquisizione e nella verifica del pagamento delle quote sociali, nella stesura del resoconto finanziario e promuove la ricerca di fondi per le attività della Società. Ha potere di firma e può essere delegato dal Presidente all’apertura e chiusura di conti correnti, alla riscossione dei pagamenti, fondi e donazioni destinati alla Società e all’emissione di mandati di pagamento

 

Articolo 13 – Probiviri

II Collegio dei Probiviri è composto da quattro soci Ordinari eletti dall’Assemblea. Essi durano in carica due anni e sono rieleggibili una sola volta. Il Collegio, su invito del Consiglio Direttivo, ha il compito di dirimere ogni controversia tra i Soci e gli organi della Società e nelle questioni che sorgano tra la Società e terze figure.

 

Articolo 14 – Revisori dei Conti
L’anno sociale e l’anno finanziario decorrono dal 1° gennaio al 31 dicembre.
Il Collegio dei Revisori dei Conti è costituito da tre membri eletti dall’Assemblea tra i Soci Ordinari; i membri del Collegio durano in carica due anni e sono rieleggibili una sola volta. Il Collegio dei Revisori dei Conti controlla la regolarità degli atti amministrativi della Società ed esprime, di concerto con il Consiglio Direttivo, parere favorevole con motivata relazione scritta sul bilancio preventivo e su quello consuntivo, predisposto dal Segretario Generale.

 

Articolo 15 – Congresso Nazionale
La Società promuove, come evento scientificamente dominante, un Congresso Nazionale annuale, affidandone l’incarico a un membro del CD o del CP che ne presenti regolare richiesta e che, ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo, possegga i meriti, le capacità e offra garanzie per poter portare degnamente a compimento l’evento. (Si rimanda agli art. del Regolamento per le norme attuative).

 

Articolo 16 – Altri eventi scientifici
La Società promuove e incoraggia i singoli Soci Fondatori, Ordinari, Sostenitori, Corrispondenti o Onorari a patrocinare, promuovere e organizzare eventi scientifici, purché posseggano le capacità e offrano garanzie per poter portare a compimento l’evento stesso. In particolare:
– partecipazioni a Congressi di rilievo internazionale, nazionale, regionale e locali promossi da altre Istituzioni e Società Scientifiche;
– organizzazione degli Aggiornamenti Regionali in Chirurgia (A.R.C.);
– organizzazione di Giornate Monotematiche, Convegni e Academy in Chirurgia; (si rimanda agli art. del Regolamento per le norme attuative).

 

Articolo 17 – Il sito web
La Società è titolare anche di un sito web il cui indirizzo è www.spigc.it . Coordinatore del sito è il web delegate, nominato dal Consiglio Direttivo e che si avvale di uno o più membri del Consiglio Direttivo e del Comitato Polispecialistico per l’aggiornamento e la verifica dei contenuti.

 

Articolo 18 – Patrimonio Sociale
La Società provvede al finanziamento della propria attività con le quote pagate dai Soci nella misura stabilita dall’Assemblea con i contributi dei sostenitori e con le rendite del patrimonio.

Il patrimonio sociale è costituito da:
– beni mobili e immobili di proprietà della Società;
– eventuali lasciti e donazioni esplicitamente destinati ad incremento del patrimonio;

– eventuali residui attivi di precedenti esercizi esplicitamente destinati al patrimonio.

 

Articolo 19 – Cessazioni dei Soci
I Soci ordinari decadono:
– automaticamente ed improrogabilmente al compimento del 40° anno di età;
– dopo 4 anni consecutivi di mancato rinnovo del pagamento della quota associativa;
– in seguito a dimissioni motivate e presentate con richiesta scritta alla Presidenza;
– per fatti o attività che portano il Socio in contrasto con i fini di cui all’ art.1 del presente Statuto.

 

Articolo 20 – Scioglimento della Società
In caso di scioglimento della Società l’Assemblea, su indicazione del Consiglio Direttivo, dopo il compimento della liquidazione, valuterà la devoluzione del patrimonio.

 

Articolo 21 – Norme finali
Per tutto quanto non previsto nel presente Statuto, si applicano le disposizioni di legge in materia.